Quante radiazioni emanano gli Smartphone: indici SAR

Quante radiazioni emanano gli Smartphone: indici SAR, valori espressi in W/Kg, cosa vuol dire?

Quante radiazioni emanano gli Smartphone? É una domanda a cui molti studiosi hanno cercato di rispondere negli ultimi decenni ed oggi abbiamo finalmente dei punti di riferimento ma andiamo per ordine e iniziamo a vedere cos’è l’indice SAR.

INDICE SAR

Per indice SAR si intende il tasso di assorbimento specifico, è quel numero che quantifica il livello massimo di onde elettromagnetiche a cui può essere esposto un utente.

Questo indice SAR è stato fissato a 2W/Kg (come valore massimo) dalla normativa europea ormai da diverso tempo, ciò vuol dire che gli Smartphone che oggi utilizziamo dovranno avere indici SAR al di sotto di questo valore.

Ogni Smartphone viene classificato con 2 indici SAR, uno è relativo alle onde elettromagnetiche emanate quando lo si utilizza all’orecchio, quindi è l’indice che quantifica le onde elettromagnetiche assorbite dalla testa dell’utente, l’altro indice è relativo alle onde elettromagnetiche assorbite dall’intero corpo umano.

Quante radiazioni emanano gli Smartphone?

Per rispondere a questa interessantissima domanda ci serviamo di uno strumento davvero utilissimo che abbiamo trovato online per caso, si tratta del sito web tedesco BfS (Bundesamt für Strahlenschutz) che oltre a raccogliere informazioni di studi scientifici di ogni genere, compresi dati statistici su UV, mette anche a disposizione un interessante database che raccoglie tutti i dati SAR di tutti gli Smartphone attualmente in commercio.

É interessante notare come iPhone X sia lo Smartphone che emani meno radiazioni in assoluto, cosa che non si può affatto dire di Samsung Galaxy S8 o OnePlus 5T.

Quante radiazioni emanano gli smartphone

indici SAR smartphone

quante radiazioni emanano gli smartphone oneplus

C’è da sottolineare che anche gli Smartphone con indici di radiazioni che si avvicinano a 2W/Kg (watt per chilogrammo) siano comunque nel pieno rispetto della normativa europea.

Ad ogni modo, stando da quanto riportato dall’OMS (Organizzazione Mondiale della Sanità), le radiazioni non rappresentano nessun pericolo per la salute umana. L’effetto negativo che potrebbe verificarsi sull’essere umano in condizioni di esposizione prolungata alle radiazioni (da Smartphone) è semplicemente un “effetto biologico” da non confondersi con “danno biologico” che si verifica solo quando questi valori superano il limite SAR imposto dalla Comunità Europea.

Quanto riportato in questo articolo potrete approfondirlo anche sul portale Eur-Lex che riporta tutti i testi di legge dell’UE.

Secondo l’OMS questi studi dovranno essere approfonditi soprattutto per periodi che vanno dai 15-20 anni perché fino ad ora, gli studi condotti sono relativi ad 11 anni di osservazioni e raccolta di dati con relative sperimentazioni.

Sperando che questo articolo su quante radiazioni emanano gli smartphone vi sia stato utile e, come sempre, vi invitiamo a continuare a seguirci anche attraverso la pagina Facebook ufficiale per non perdervi tutte le future novità relative al mondo della tecnologia.

About Andrea

Check Also

Tamron SP 15-30mm

I nuovi obiettivi Tamron per Full Frame

I nuovi obiettivi Tamron per Full Frame